“Ieri è stata recapitata nella mia casella di posta del Senato una lettera anonima. Recava la foto di tutti i 15 colleghi della giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato che avevano votato la decadenza del senatore Berlusconi”. Così, con un post sul blog di Beppe Grillo, Mario Giarrusso, senatore catanese del MoVimento 5 Stelle, denuncia di aver ricevuto minacce di morte.

“Sotto le foto di ciascuno di questi colleghi – spiega Giarrusso – c’era scritto ‘Chi vive per l’odio e il pregiudizio di odio perisce. State pronti che da questa fine non vi salva nemmeno il Padreterno'”. Il senatore rivela poi che “sotto questa frase c’era la foto storica di Piazzale Loreto con i corpi del duce, di Claretta Petacci e Bombacci appesi a testa in giù. Credo che il fatto si commenti da sé, a dimostrazione del clima di barbarie in cui sta precipitando il nostro Paese”.

Già pochi giorni dopo la sua elezione Giarrusso definiva prioritaria la decadenza di Berlusconi da senatore. Intanto è arrivata subito la solidarietà a senatore da parte del Movimento 5 stelle Sicilia e dei parlamentari regionali. “Un atto vile che, siamo certi – affermano i deputati regionali – non sposterà di una virgola l’operato di chi agisce secondo coscienza e rettitudine e non certo sulla spinta di quell’odio e pregiudizio che la missiva anonima adombra”.