Sotto l’effetto della cocaina un giovane ha dato parecchio filo da torcere alle forze dell’ordine che finalmente sono riuscite a bloccarlo a Modica dopo che si é recato in municipio, dove si è perfino denudato.

Il protagonista della movimentata cattura, Isllme Jallabi, 20 anni, naturalizzato italiano, prima si è seduto sulla poltrona del sindaco a mangiare cioccolata, poi ha preso a pugni due persone, tra cui un agente della polizia municipale, e provocato la frattura di un dito della mano destra di uno degli agenti di polizia che l’hanno bloccato seminudo ed arrestato nella Galleria di Corso Umberto per violenza, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Addosso al giovane sono stati trovati un bilancino di precisione e 730 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio. La polizia, nel corso di una successiva perquisizione, ha trovato l’appartamento dell’arrestato messo a soqquadro e sangue dappertutto. In un piatto sono stati trovati 50 grammi di cocaina.

Le dichiarazioni di un testimone hanno chiarito che il giovane poco prima era in compagnia di altre persone nella sua abitazione che lo hanno poi inseguito. Jallabi Isllme, che non ha voluto chiarire nulla circa il sangue trovato in casa sua e alle ferite che gli sono state riscontrate, è stato affidato ai medici del Pronto Soccorso.