La Capitaneria di Porto di Palermo ha sequestrato il primo tonno in cattive condizioni che rischiava di creare seri problemi alla salute dei consumatori. Oltre 100 chili di tonno sono stati sequestrati in una pescheria di Monreale.

I controlli sono già scattati in mare e anche nel mercato Ittico per cercare di evitare quanto successo lo scorso anno quando diversi pazienti si sono sentiti male dopo aver mangiato tonno avariato.

L’istamina prodotta dal pesce mal conservato è tossica per la salute umana. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni. Il tonno è stato giudicato non idoneo al consumo da parte dei veterinari dell’Asp ed è stato distrutto.