Otto locali di Palermo sono stati sanzionati per occupazione abusiva di suolo pubblico, una sanzione è stata comminata ad un venditore che stazionava in una strada vietata al commercio ambulante e due sequestri di merce sono stati eseguiti a carico di ignoti.

E’ il bilancio dei controlli specifici nei confronti di pub, paninerie, attività di ristorazione e sull’abusivismo commerciale della polizia municipale effettuati nella notte di giovedì.

I controlli sono stati predisposti dal Comando, per verificare il rispetto delle normativa in materia di somministrazione di alimenti e bevande, la regolarità amministrativa delle autorizzazioni e l’occupazione di suolo pubblico.

Sedici uomini tra agenti ed ufficiali del Corpo, hanno provveduto agli accertamenti in dieci locali ubicati nella zona dell’Olivella, mentre due pattuglie hanno tenuto d’occhio il centro cittadino per il rispetto dell’ordinanza sindacale che vieta lo stazionamento delle bancarelle ambulanti.
All’Olivella, è stata contestata l’occupazione abusiva di suolo pubblico con tavoli e sedie a disposizione degli avventori, ai titolari di otto esercizi, mentre due attività dedite alla somministrazione di alimenti e bevande sono state riscontrate in regola.
I controlli si sono protratti nelle ore notturne e sono state comminate sanzioni per un importo pari a 1.352 euro.

Sul fronte dell’abusivismo commerciale invece, in via Spinuzza, all’angolo con piazza Verdi, sono stati eseguiti due sequestri di seicento calamite ed ombrelli, a carico di ignoti, perché i rispettivi venditori alla vista degli agenti, hanno preferito darsi alla fuga, piuttosto che subire le sanzioni.

Infine, in via Ruggero Settimo all’altezza di via Rosolino Pilo, un venditore è stato sanzionato con 309 euro, perché stazionava sul marciapiedi con la bancarella, nonostante il divieto previsto.