Un movimento nuovo e giovane. Un progetto politico, sociale e culturale capace di mettere a confronto le esperienze professionali di avvocati, medici, ingegneri, commercialisti, operai, commercianti, imprenditori, studenti e semplici cittadini.

Con questo spirito è nato a Catania il movimento “Azione Futuro, Sempre Avanti”, che scenderà in campo con candidati propri alle amministrative di maggio.

Tra i fondatori ci sono Giovanni Lotà responsabile e coordinatore provinciale del movimento, l’ex consigliere provinciale Ernesto Calogero, nominato segretario cittadino di Catania e candidato alle amministrative e il consigliere comunale Alessandro Tenerello, coordinatore di Misterbianco.

“Il movimento – racconta il responsabile Giovanni Lotà – nasce dall’esigenza, avvertita da molti cittadini di Catania e della provincia, di voler iniziare un percorso assolutamente nuovo, diverso e lontano dalle vecchie logiche politiche legate alle poltrone, alla sete di potere istituzionale ed alle imposizioni calate dall’alto che non tengono conto delle reali esigenze dei cittadini e dei territori.

“Con ‘Azione Futuro’ – ha aggiunto Lotà – in vista delle amministrative di maggio, vogliamo proporre ai candidati sindaci alcuni punti, che noi riteniamo essenziali, da inserire nei propri programmi e portarli avanti con nostri candidati ai consigli comunali”.

“Quello che fondiamo è un movimento formato da giovani – ha detto Alessandro Tenerello – che rappresentano il futuro della società. Ho ritrovato all’interno un gruppo che, al di là delle chiacchiere, è intenzionato con i fatti a spendersi per il proprio territorio, per questo tenteremo di portare avanti le nostre iniziative”.

“Ho sposato questo progetto – ha detto Ernesto Calogero – perché parte dal basso, dalla gente, dalle vere esigenze dei cittadini e del territorio da Catania ai comuni della provincia. Sarò tra quelli che ascolterà la voce dei cittadini e le proposte per migliorare e risollevare le sorti delle nostre comunità all’interno delle istituzioni comunali”.

(nella foto da sinistra: Lotà, Calogero e Tenerello)