Ritorna anche quest’anno “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”: una rassegna di concerti natalizi in chiese e luoghi storici di Palermo, a volte anche poco conosciuti. La rassegna, giunta alla sua VI edizione, è organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con l’associazione Volo, che la offrono alla cittadinanza e ai turisti.

Dieci concerti in tutto, dal 26 dicembre al 6 gennaio, tutti ad ingresso libero. Dalla chiesa di San Giuseppe dei Teatini, a piazza Vigliena, all’Orto Botanico, passando per Sant’Orsola, l’Assunta, San Gregorio Magno al Capo, la Pietà, palazzo Comitini, la Concezione al Capo, lo Steri, la Cappella delle Dame.

Un itinerario nel cuore della città, alla ricerca della sua storia, dei suoi spazi e della sua musica.

“I club service della città si uniscono per offrire ai palermitani un itinerario musicale che permetta di scoprire luoghi inediti o poco conosciuti – spiegano Rosellina Criscuoli Tristano e Adele Di Sparti Cera per gli Inner Wheel, Giacomo Fanale e Domenico Cuccia per i Rotary, Antonella Severino per i Lions e Gabriella Maggio per Volo -. Un impegno che vuole essere al servizio di una città che potrebbe vivere solo di cultura”.

La rassegna è costruita in collaborazione con l’Accademia musicale siciliana, l”associazione “Volo”, “Fanaleartearchitettura”, Spazio Cultura, le Confraternite, la Diocesi, e con il patrocinio di Comune e Provincia, oggi libero consorzio di Comuni.

”Natale a Palermo” si aprirà oggi alle 17.30 nella Chiesa di S. Giuseppe dei Teatini: protagonista l’orchestra dell’Accademia musicale siciliana, diretta da Gaetano Colajanni. Solisti, il soprano Letizia Colajanni, il tenore Leonardo Alaimo e l”oboista Salvatore Ferraro.

Interpreteranno pezzi del repertorio sacro e natalizio da Mascagni, Verdi, Gounod, Franck, Marcello, Rossini.