Sarà un Natale da trascorrere in maniche di camicia in Sicilia. L’alta pressione domina su gran parte dell’Europa e della nostra penisola, facendo registrare deboli piogge al Nord e temperature sopra la media sulle regioni meridionali.

Fino all’inizio del nuovo anno l’aria mite e quasi primaverile accompagnerà le giornate di festa; un cambiamento è atteso nel corso dei primi giorni di gennaio, tra Capodanno e la Befana, con la possibilità del ritorno delle perturbazioni atlantiche che porteranno neve sulle Alpi e pioggia in pianura.

Secondo il Servizio Meteorologico dell’aeronautica Militare, il giorno della Vigilia il termometro salirà fino a  + 11°C a Enna e +14°C a Ragusa  e segnerà +16°C a Catania, Messina, Palermo e Siracusa.

Il sole farà compagnia a chi deciderà di approfittare delle belle giornate festive per una passeggiata in riva al mare o sull’Etna, coperto da un leggero manto di neve. Cielo azzurro anche su Alpi e Dolomiti, dove in questi giorni gli atleti etnei del Vulkano Ski race team, preparati da Giacomo Perni, si allenano sulle piste imbiancate di neve – artificiale –  di Madonna di Campiglio.

a cura di Federica Di Chiara