Sedici spettacoli in scena dal 4 al 30 dicembre per coniugare le tradizioni del periodo natalizio agli aspetti più antichi ed affascinanti dell’arte del teatro in Sicilia.
“Natale è tradizioni” è la rassegna di Cantastorie, Opera dei Pupi e Cuntastorie a cura dell’Associazione Carlo Magno di Enzo Mancuso.

Il Teatro Carlo Magno, nel cuore del quartiere Borgo Vecchio a Palermo, è stato fondato otto anni fa da Enzo Mancuso, ultimo discendente di un’antica famiglia di pupari impegnata già a partire dagli anni Venti del ‘900.

Sul palcoscenico, insieme ad Enzo Mancuso, anche il maestro Vito Santangelo, ultimo cantastorie vivente siciliano di tradizione, il bravo Fortunato Sindoni esperto di storia antica narrata con l’accompagnamento di fisarmonica e chitarra, i giovani Paolo Zarcone e Salvo Piparo, Gaetano Celano con “i vuci” dei vicoli della città e Giana Guiana, brava cantante ed attenta indagatrice delle tradizioni musicali mediterranee.

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 18 con ingresso al costo di 6/4 euro.

Per il programma completo degli spettacoli visitare il sito www.mancusopupi.it