Fece pagare a Palazzo Comitini un viaggio negli Stati Uniti che non aveva finalità isttuzionali. I giudici della Corte dei Conti per la Sicilia hanno condannato l’ex presidente della Provincia regionale di Palermo, Giovanni Avanti, a risarcire 11.191,44 euro, oltre rivalutazione e interessi all’amministrazione di Palazzo Comitini.

Sotto accusa è la trasferta negli Stati Uniti d’America, effettuata dal 4 al 14 novembre 2012 per partecipare alla manifestazione “Sesto Galà Internazionale e Premio CSNA 2012”. La Sezione ha ravvisato “con incontrovertibile evidenza” la “totale estraneità del viaggio alle finalità istituzionali dell’ente del quale lo stesso rappresentava il vertice politico”.

Secondo quanto accertato dai giudici la missione di Giovanni Avanti si sarebbe svolta dal 4 al 14 novembre. L’ex presidente della Provincia sarebbe atterrato a New York il pomeriggio del 4 novembre. Il premio internazionale “Sesto Galà Internazionale e Premio CSNA 2012 si sarebbe svolto dal 2 al 4 novembre a Filadelfia.

“Sono stati giustificati altri incontri e altre iniziative negli Stati Uniti di cui i giudici non hanno tenuto conto – dice l’avvocato Gaetano Armao che difende Avanti – Per questo presenteremo appello”.