Le scuole siciliane attendono ancora i fondi della Regione destinati alle spese di funzionamento, che ammontano a circa 75 milioni di euro iscritti nel bilancio regionale.

“Nel 2015- denuncia Giusto Scozzaro, segretario generale della Flc Sicilia- non è ancora arrivato neanche un euro alle istituzioni scolastiche e molte di loro hanno problemi con i fornitori che minacciano contenziosi e a realizzare lavori come piccole manutenzioni”.

La Flc segnala che la situazione “si è fatta in molti casi difficile e ingestibile” e chiede al nuovo assessore all’Istruzione e Formazione, Bruno Marziano, “di provvedere subito a sbloccarla, anche perché i provvedimenti della ‘buona scuola’ di Renzi non hanno risolto nessuno dei problemi della scuola siciliana, li hanno anzi aggravati”.