L’antenna del Muos, il sistema ad altissima frequenza per comunicazioni militari in costruzione a Niscemi, non piace ai rockers catanesi Long Hair In Three Stages. La band indie rock ha composto un brano intitolato No Muos, a sostegno della lotta del movimento d’opinione e di attivisti che si oppone alla realizzazione della mega antenna militare Usa nel territorio niscemese.

“Non siamo tanto ingenui o presuntuosi da credere che una canzone valga quanto le notti di veglia e i cortei dei ragazzi del presidio a Niscemi… ma condividiamo la loro stessa rabbia e riteniamo nostro dovere sfruttare l’immediatezza della musica per far parlare di questo scempio.”

La voce Anti Muos dei Long Hair in Three Stages si unisce a quella di altri artisti siciliani, Fiorello, Roy Paci, Pietrangelo Buttafuoco, Cesare Basile, che in queste ultime settimane hanno fatto si che la questione del Muos raggiungesse la stampa locale e nazionale.

I Long Hair in Three Stages band, già nota ai più curiosi e attenti ascoltatori di musica indipendente, presenteranno il brano No Muos durante il loro concerto in programma il 2 febbraio al Barbara Disco Lab a Catania.

L’esibizione della band sarà accompagnata dalle proiezioni di Gianpaolo Brex Sofia e introdotta dai Vodkafish.

eur/com