Lo scorso marzo il Comitato di lotta Prendocasa di Palermo insieme ad un gruppo di famiglie di rifugiati politici eritrei ed etiopi ha occupato a scopo abitativo il palazzo storico dei Florio sito in Via Oberdan (Quartiere Zisa), abbandonato già da diversi anni. Lo stabile è di proprietà della curia e in affidamento all’ordine di suore Figlie di San Giuseppe che in tanti anni ha tenuto chiuso questo luogo di estremo valore e estrema e bellezza. Una delle pochissime volte in cui venne reso fruibile alla cittadinanza risale al 2009.

Le famiglie che oggi abitano il Palazzo, riconoscendo il valore storico, artistico e culturale del luogo, hanno deciso di restituirlo nuovamente alla città proponendo una giornata in cui vi saranno dei tour guidati del palazzo curati dagli occupanti dello spazio che si son documentati su fonti d’archivio attestate, e una cena etiope nel giardino, ultimo scampolo di un più ampio e antico parco.

“La pratica di riappropriazione di immobili sfitti e abbandonati assume nel caso di immobili di valore storico un significato assolutamente nuovo e collettivo. Occupare Palazzo Florio Fitalia all’Olivuzza ha significato per le famiglie che lo abitano riconquistare il diritto alla casa, diritto fondamentale ma non garantito dalle istituzioni, ma anche restituire ai palermitani un bene di cui per troppi anni non hanno potuto godere” afferma Emiliano Spera portavoce del comitato di lotta Prendocasa Palermo.

Il Palazzo costituiva parte di un più vasto complesso edilizio formato da una sequenza di edifici prospicienti la Piazza Principe di Camporeale, ubicati ai margini di un vasto parco che si estendeva dalla via Olivuzza (oggi corso Finocchiaro Aprile) alla via dei Lolli (oggi via Dante), all’interno del quale trovava posto anche il villino Florio progettato da Basile in epoca più tarda.

“Il Palazzo all’Olivuzza costituì l’ultima e più prestigiosa sede residenziale della famiglia Florio e domenica i palermitani potranno nuovamente ripercorrere una parte della storia della propria città visitando, nel corso dei tour guidati, le stanze del palazzo. L’iniziativa che proponiamo e a cui invitiamo tutta la cttà dimostra fattivamente che chi in maniera autorganizzata trova una soluzione all’emergenza abitativa occupando immobili inutilizzati ma assolutamente in buone condizioni non è assolutamente un pericolo sociale che occupa spazi con l’intento di devastare, vandalizzare e depredare come invece fanno credere giornali e telegiornali sulla base di un pensiero dominante che viene diffuso dai palazzi del potere. Noi dimostriamo che gli occupanti, nel pieno rispetto del valore di un bene, ne usufruiscono per necessità vitale e che altresì tutelano il bene stesso che altrimenti sarebbe in breve tempo sfregiato e saccheggiato. In più, cosa non da poco, lo restituiscono a tutti i palermitani che ne vorranno godere” conclude Emiliano Spera portavoce del comitato di lotta PrendoCasa Palermo

DOMENICA 15 GIUGNO PALAZZO FLORIO ALL’OLIVUZZA, VIA OBERDAN 7

Dalle ore 17:00
Tour guidati e gratuiti del Palazzo
Ore 20:30
Cena sociale a base di pietanze etiopi (5 euro)

Per info e contatti Emiliano Spera 3409761312