Silvio Berlusconi, comunque vada a finire, è sicuramente il grande vincitore di queste elezioni politiche. Ha iniziato la sua campagna elettorale appena un mese prima del voto ma ha sfoderato una serie di colpi ad effetto, su tutti l’annuncio dell’abolizione e della restituzione della prima rata dell’Imu. Il cavaliere ha dimostrato a tutti che, nonostante i suoi 76 anni e l’ultima esperienza di governo finita in malo modo, fa ancora presa sull’elettorato italiano.

Le sue tantissime presenze televisive, fra tutte quella nella tramissione di Michele Santoro, lo hanno riportato prepotentemente alla ribalta, consentendogli di recuperare il gap che lo separava dalla colazione di centrosinistra.

L’affermazione di Berlusconi è legittimata anche dalle prime dichiarazioni dei suoi avversari come il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini che a Skytg24 ha confermato l’imbattibilità del cavaliere in campagna elettorale: “E’ stato lui il vero protagonista”.

In Sicilia, grazie all’effetto Berlusconi, il Pdl risorge dopo il flop delle Regionali, in cui il cavaliere non è sceso in campo personalmente. Adesso, ad urne chiuse, nelle segreterie l’attenzione è rivolta alle prossime elezioni amministrative.

clap