“Non ci sono nuove adesioni al gruppo parlamentare del Pd da parte di deputati di altri partiti e la conferma mi è arrivata dall’ufficio di presidenza dell’Ars. Invito quindi i ragazzi e le ragazze dell’area Civati e i tanti militanti del partito a evitare strappi e a continuare il loro impegno nei territori con la passione di sempre”. Lo dice in una nota il deputato regionale del Pd, Fabrizio Ferrandelli, a margine della riunione del gruppo parlamentare del Partito Democratico all’Ars.
Secondo il parlamentare palermitano “qualcuno irresponsabilmente sta creando confusione e smarrimento nel nostro popolo, ma al momento si tratta di una bufala.  Nervi saldi, quindi, e più impegno perché non ci servono cervelli e cuori in fuga”.
“Il Pd – aggiunge – è aperto a tutti quelli che condividono programmi e valori, e questi ultimi attengono alle storie e alle esperienze personali degli individui, non solo ai partiti. Se si passa da un partito ad un altro per motivi ideali allora è tutta salute, se lo si fa per convenienze personali allora si chiama trasformismo e a questa pratica io chiudo porte e finestre”.
“Una cosa comunque deve essere chiara – conclude Ferrandelli –  se richieste di adesione arriveranno non potranno che essere formalizzate previa approvazione dell’assemblea del gruppo del PD, così come previsto dall’art.1 comma 2 dal regolamento, e soprattutto dovranno essere discusse e concordate con i circoli del territorio e con i dirigenti locali“.