Nuovo avviso per il lavoro giovanile in Sicilia. E’ stato pubblicato il Piano “lavoro in proprio” che mette a disposizione un milione e 100 mila euro per finanziare le idee imprenditoriali dei giovani siciliani tra i 18 e i 36 anni non compiuti alla data di scadenza dell’avviso.

Il Decreto di approvazione dell’Avviso pubblico per la presentazione di progetti attuativi dell’intervento 4 dell’accordo “Giovani protagonisti di sé e del territorio (CreAZIONI giovani)” è stato pubblicato sul sito ufficiale del Dipartimento Lavoro della Regione siciliana.

Il piano esiste grazie ad un accordo di programma che la Regione Siciliana ha stipulato con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della gioventù.

“Con questo avviso – dice l’Assessore alla Famiglia e al Lavoro Giuseppe Bruno – vogliamo promuovere la nascita di nuove imprese e sviluppare le imprese già costituite dai giovani. In particolare saranno finanziati i progetti volti alla produzione ed allo scambio di beni e/o servizi di utilità sociale”.

Nell’avviso viene specificato che per “beni e servizi di utilità sociale” si considerano quei beni e servizi prodotti o scambiati nel settore dell’assistenza sociale, dell’assistenza sanitaria, dell’assistenza socio-sanitaria, dell’educazione, istruzione e formazione; della tutela dell’ambiente; della valorizzazione del patrimonio culturale; del turismo sociale; della formazione universitaria e post-universitaria; della ricerca ed erogazione di servizi culturali; della formazione extra-scolastica, servizi strumentali alle imprese sociali, inserimento lavorativo di lavoratori svantaggiati e lavoratori disabili.

“Una scelta precisa – continua l’Assessore – quella di puntare sui beni e servizi di utilità sociale, perché l’obiettivo è quello di promuovere imprese in grado, non solo di creare ricchezza, ma soprattutto di creare benessere collettivo”.

Il limite massimo del contributo che potrà essere richiesto sarà pari al 90% dell’investimento totale ammesso, sino a un massimo di 50.000,00 euro.  L’avviso è visionabile sul sito www.regione.sicilia.it/famiglia e le proposte potranno essere presentate entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana che avverrà entro fine mese.

“Investire sulle start up dei giovani siciliani e promuovere lo sviluppo d’impresa – conclude l’Assessore Bruno – è obiettivo prioritario della Regione Sicilia. Subito dopo la scadenza del termine per la presentazione delle istanze, sulla base del numero di domande presentate, daremo ai giovani tempi certi per la pubblicazione delle graduatorie evitando così i tempi biblici verificatisi in passato per altri avvisi”.