Sono approdati nel porto di Pozzallo 441 migranti a bordo della nave Corsi della Guardia Costiera che li aveva recuperati su quattro diversi gommoni in difficoltà, nel canale di Sicilia.

Di nazionalità subsahariana sono in prevalenza uomini, poi 130 donne e 16 minori. Otto donne in gravidanza sono state trasferite in ospedale per accertamenti ma anche tre traumatizzati, mentre uno di loro ha simulato una colica per evitare di essere riconosciuto come uno degli scafisti.

Dei 441 arrivati solo cento resteranno nel centro di prima accoglienza di Pozzallo, gli altri verranno trasferiti in altri centri della Sicilia e del resto del Paese.