Revocati gli arresti domiciliari al patron del Catania Nino Pulvirenti e all’amministratore delegato del club rossazzurro, l’argentino pablo Cosentino.

La decisione è stata presa oggi in tarda mattinata dal gip di catania Fabio Di Giacomo che però ha disposto per tutti e due gli indagati l’obbligo di firma, quattro volte a settimana, in un posto di polizia.

Il gip ha anche deciso di ritirare il passaporto di Pulvirenti e di Cosentino.

Tre giorni fa e l’altri ieri i legali dei due vertici del Catania calcio avevano chiesto la revoca della misura cautelare ai domiciliari.