Alle macchine di lusso non si rinuncia, nemmeno in un periodo di crisi economica. Quindici Mercedes, nove Audi di grossa cilindrata, tre berline Bmw, un paio di Volvo S60, una gloriosa Maserati 333. Fino alla Porsche Carrera dal valore di oltre 100 mila euro. È il parco macchine dei deputati regionali dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Come riferisce il quotidiano La Repubblica, lo stato patrimoniale dei deputati, depositato per legge, mostra una mappa di proprietà che, prima ancora delle automobili, comprende fabbricati, terreni, partecipazioni azionarie e cariche in società.

Dal più ricco ai più poveri. Salvo Pogliese, deputato di Forza Italia, vicepresidente dell’Ars, commercialista, è il più ricco fra gli inquilini di Palazzo dei Normanni con 232 mila euro annui, la proprietà di nove fabbricati fra Catania e Viagrande e partecipazioni in due società di famiglia, la Cta e la Beccaria Service.

Fra i più poveri i 14 deputati del Movimento 5 Stelle e non solo. Alcuni anche con situazioni patrimoniali nulle: Angela Foti, Giampiero Trizzino, Valentina Zafarana e Toti Lombardo, figlio dell’ex governatore Raffaele Lombardo, dichiarano di non possedere alcun bene.