Salvatore Mendola, uno degli arrestati nell’ambito dell’operazione antimafia di ieri che ha portato in carcere mafiosi ed estortori del mandamento mafioso di Resuttana, ha avuto un infarto poco dopo essere stato portato in cella.

Salvatore Mendola e’  ritenuto responsabile di associazione mafiosa, estorsioni e rapine ed e’ finito in manette insieme ad una trentina di persone. Numerose sono state le vittime che, superando “il muro dell’omertà”, hanno ammesso di essere state costrette a pagare “il pizzo”.

Mendola e’ ora è ricoverato all’ospedale Civico, dove è stato operato. Il gip avrebbe dovuto sentirlo oggi, l’interrogatorio è stato rinviato.