E’ in programma nel pomeriggio l’incontro fra l’assessore al Lavoro della Regione Siciliana, Bruno Caruso e i protagonisti della vertenza Antenna Sicilia.

L’esponente della giunta regionale ha infatti convocato, nell’ex Palazzo dell’Esa di Catania, Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Associazione siciliana della Stampa e l’azienda Sige “per trovare una soluzione non traumatica alla decisione della società che edita Antenna Sicilia di cancellare dalla programmazione, dopo 35 anni di attività, i telegiornali e i programmi di intrattenimento, licenziando di conseguenza 16 tra giornalisti, tecnici e dipendenti amministrativi che per altro non ricevono lo stipendio da oltre due mesi”.

La notizia è stata resa nota dai sindacati, sottolineando che “avevano chiesto l’intervento dell’assessore dopo che l’azienda aveva rigettato, senza esaminarla e rifiutando il confronto al tavolo aziendale su questo tema, la proposta di evitare i licenziamenti ricorrendo al working buyout, ovvero la possibilità di dare agli stessi dipendenti, dichiarati in esubero per motivi economici, di potere continuare a lavorare gestendo gli spazi che l’azienda ha dichiarato di volere sopprimere”.