La cantina Orestiadi Vini emerge per il secondo anno consecutivo alla 17ma edizione del Councors Mondial de Bruxelles. Tra le 7000 etichette degustate la giuria tecnica l’Egisto Grillo Bianco 2009, ha ottenuto la medaglia d’oro, ed il Cassandra Syrah 2008, per cui è stata riconfermata la medaglia d’argento, già vinta l’anno precedente.

Un riconoscimento importante per un’azienda nata due anni fa dall’unione delle Cantine Ermes con la fondazione culturale Orestiadi.

Nel cuore della provincia di Trapani, l’azienda rappresenta il nuovo volto del territorio di Gibellina, una realtà in fermento fatta da una squadra di giovani appassionati ed esperti di vino, guidata da Rosario Di Maria. Orestiadi è prima di tutto un progetto di valorizzazione di un territorio ricco di storia e cultura millenaria, in cui arte e vino sono strettamente connessi l’un l’altro.

Ottenuti da coltivazione biologica e da un regime di zonazione, i vini Orestiadi sono pensati per portare nel bicchiere non solo la migliore espressione delle uve ma anche tutte le componenti che fanno del territorio gibellinese un areale dall’identità unico, per il patrimonio naturalistico, artistico, umano ed enogastronomico.

Gibellina, Alcamo, Segesta, Selinunte, Mazara del Vallo, è questo il terroir di produzione dei vini Orestiadi.

Fonte: Comunicato Stampa