Interrompe il suo silenzio sulla Gesap per difendere l’amico Fabio Giambrone, presidente della Gesap, dagli attacchi dei compagni del Pd. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha inviato una lettera proprio al presidente del Consiglio di Amministrazione di Gesap, dr. Fabio Giambrone, esprimendo “apprezzamento per il successo dell’azione di risanamento finanziario, unitamente ad uno straordinario incremento di passeggeri e città collegate con voli diretti allo scalo palermitano”.

“Con riferimento alle gravissime responsabilità personali contestate a Roberto Helg, di intesa con i soci pubblici, la Gesap – scrive Orlando – ha deliberato cosi come ha già fatto l’amministrazione comunale, la costituzione di parte civile unitamente ad una ampia collaborazione con l’Autorità giudiziaria per l’individuazione di ogni altra responsabilità e di ogni altro responsabile”.

“L’amministrazione comunale, conferma, ancora una volta, la necessità di bloccare il processo di privatizzazione, rilevando che su tale processo, la Gesap risulta aver già contestato formalmente criticità e rilievi e ritiene che, mentre taluno si agita nervosamente, debba proseguire l’azione di forte risanamento finanziario ed etico (che ha trovato anche conferma nei provvedimenti a carico di funzioni dirigenziali aziendali) e che è interesse e precisa scelta del Comune-socio- pubblico, che nel settore dei trasporti, in Sicilia, si blocchi la continuazione pluriennale di vergognosi accaparramenti speculativi, che il Comune di Palermo ha contrastato e contrasterà sempre, anche nei settori dei rifiuti e dell’acqua, così come è cronaca degli ultimi due anni”.