Dopo gli arresti delle scorse settimane, un altro ‘corriere’ della droga è finito in manette a Vittoria, in provincia di Ragusa,  nell’operazione ‘ovuli di Pasqua’.

Si tratta di Aissa Boulahni, algerino di 47 anni, che è stato bloccato alla stazione degli autobus appena sceso da un pullman proveniente da Napoli. L’uomo nascondeva nel retto quattro ovuli di eroina pura che immessi sul mercato avrebbero potuto fruttare oltre diecimila euro.

Gli agenti della squadra mobile sono riusciti ad intercettare il ‘corriere’ grazie a delle specifiche indagini sul traffico di stupefacenti, così appena l’autobus è arrivato a Vittoria hanno chiesto ai documenti all’uomo e ad un altro extracomunitario poi risultato estraneo ai fatti.

Oltre al nervosismo durante i controlli, ad insospettire i poliziotti è stata poi la difficoltà che l’algerino avrebbe avuto a sedersi sull’auto della polizia che lo accompagnava in questura.

Il ‘corriere’ è stato così accompagnato in ospedale per delle radiografie, ma poco dopo ha espulso i quattro ovuli contenenti 150 grammi di eroina. L’uomo, che adesso si trova in carcere, ha vari precedenti penali proprio nel settore degli stupefacenti.

Secondo il capo della squadra mobile di Ragusa, Antonino Ciavola “l’eroina è tornata prepotentemente sul mercato perché viene fumata: questa pratica è considerata “l’anticamera” delle iniezioni”.