Le aveva proposto di uscire per mangiare qualcosa. L’appuntamento era nella sua abitazione in via Gaspare Mignosi nei pressi di via Archirafi. Solo che non si sarebbe presentato da solo. Approfittando che il trans avrebbe aperto il portone di casa un giovane insieme ad altri tre amici è salito nell’appartamento. Qui in quattro l’avrebbero violentato ripetutamente per diverse ore.

E’ quanto ha raccontato agli agenti una volta che è finita quella serata iniziata sotto i migliori auspici con una cena con un giovane che si era mostrato galante ed era finita in un incubo tra violenze e percosse. Non solo, i quattro che adesso sono ricercati dalla polizia avrebbero rovistato in casa per rubargli i soldi che aveva. Alla fine il bottino è stato magrissimo: appena 50 euro.

Tanta la rabbia del trans che aveva i segni delle lunghe ore in cui è rimasto in balia dei suoi aguzzini. Sono state lunghissime ore di paura anche perchè i quattro si sono accaniti su di lui in modo davvero selvaggio.

Le hanno detto di non urlare perchè l’avrebbero uccisa. Adesso tutto il racconto del trans è al vaglio degli investigatori che già sono sulle tracce certamente del giovane con il quale aveva l’appuntamento per la cena. Rintracciato lui sarà la volta di risalire agli altri tre che hanno approfittato in modo crudele di una persona sola e indifesa che ha potuto solo subire l’aggressione del branco.