“E’ un investimento importante. Da sette anni pensavo alla sua realizzazione e finalmente è stata trovata la location giusta. Ci sono 25 ettari di terreno, 12 dei quali serviranno per il centro e gli altri per l’agricoltura biologica. Vedremo anche insieme al sindaco se ci sarà la possibilità di realizzare anche un centro termale. Per una società sportiva è fondamentale avere un centro di proprietà, lo ripeto ormai da anni e sono felice che sarà realizzato proprio a Carini”.

Sono le parole del patron rosanero Maurizio Zamparini raccolte da italpress che questa mattina ha presentato insieme al sindaco di Carini Giuseppe Agrusa e all’architetto Gino Zavanella ha presentato il nuovo centro sportivo del Palermo che sorgerà in contrada Zucco.

Nei giorni scorsi il primo cittadino di Carini è intervenuto a BlogSicilia per spiegare le caratteristiche tecniche del progetto che comprenderà: “campi di calcio, palestre, foresteria con una cinquantina di posti letto, una sala stampa e tanto altro. Ci auspichiamo di terminare l’opera entro la metà del 2014, magari quando il Palermo tornerà in serie A”.

Oggi in un filmato l’architetto Zavanella, che ha anche lavorato per la realizzazione dei lavori dello Juventus Stadium, ha mostrato l’area dove sorgerà e le caratteristiche del nuovo impianto: “Il centro sarà composto da due edifici – spiega – Tre le zone distinte che lo distingueranno: una dedicata alla prima squadra, con zona medica, idroterapie, palestra per il potenziamento e il recupero dei calciatori. Dalla parte opposta ci sarà l’area destinata al settore giovanile, quindi la zona per i media con tanto di zona stampa, uffici e ristorante. Al piano superiore sarà realizzata la foresteria con 46 posti letto. Il progetto è ecosostenibile e si utilizzerà energia alternativa. Ci saranno sei campi di gioco, alcuni in erba naturale e altri in sintetico e uno avrà una tribuna da circa 1000 posti per consentire ai tifosi di assistere agli allenamenti”.

Anche il presidente regionale del Coni, Caramazza, ha espresso la sua soddisfazione: “Voglio ringraziare Zamparini a nome degli sportivi siciliani per tutto quello che ha fatto e per quanto vuole ancora realizzare. Senza di lui non avremmo avuto una squadra in serie A per tanto tempo e ad alto livello e la speranza è che i rosanero possano tornare al più presto nella massima serie. Quando ho visto il centro Torre del Grifo del Catania ho subito pensato che mi sarebbe piaciuto vedere una struttura simile anche a Palermo”.