Un’indagine iniziata a marzo 2010 e portata avanti dalla Polizia Municipale e dall’Amministrazione ha scoperto che sono ben 11,000 su un totale di 25,000 i falsi pass per disabili in circolazione.

Quella dei falsi invalidi è una piaga da sempre presente in città, ma nell’ultimo anno si è arrivati a quasi il 50% delle concessioni dei tagliandi, che si scoprono intestati a persone decedute o che hanno cambiato residenza o che non hanno ottenuto il rinnovo.

Presenti tra i truffatori anche professionisti che utilizzavano i pass falsi potendo godendo così di privilegi e parcheggiando in zone a traffico limitato con facilità. A questo malcostume si aggiunge anche quello di persone che si procurano pass fotocopiati o taroccati, che se scoperti, sono passibili di denuncia per truffa e contraffazione.

Per ovviare alla dilagante diffusione di falsi invalidi – sottolinea Luca Insalaco sul Quotidiano di Sicilia – si pensa al pass elettronico che, dotato di microchip non potrebbe essere falsificato e sarebbe peraltro valido in tutta Europa.