Il Palermo supera al Barbera il Padova per 1 a 0 e inizia la fuga verso la serie A. Hernandez su rigore decide il match dopo 84 minuti di sofferenza. Male i rosanero nel primo tempo, meglio nella ripresa quando il tecnico ascolano inserisce Vazquez e Stevanovic, determinanti nella vittoria finale.

Iachini si affida al classico 3-5-2 e inserisce il neo acqusito Lazaar sulla fascia sinistra. In attacco spazio alla coppia Hernandez-Lafferty.

Nel primo tempo il Palermo parte forte e ha ben due occasioni da rete che però non vengono sfruttate prima da Bolzoni e poi da Pisano. Poi fioccano gli errori da una parte e all’altra e solo una incursione di Lafferty è degna di nota. Gli ospiti si svegliano solo al 33′ con Pasquato che impegna Sorrentino che devia in angolo.

Al 55′ clamorosa occasione per Osuji che dopo una triangolazione a tu per tu con Sorrentino spara alto. Iachini inserisce Vazquez e Stevanovic per Verre e Pisano e la squadra cambia passo dal 70′ in poi è un assedio alla porta di Mazzoni.

Intorno al 79′ Hernandez si divora un gol di testa, ma poi all’83 si fa perdonare e su calcio di rigore sblocca il risultato spiazzando il numero 22 biancoscudado. Nei minuti finali viene espulso Santacroce dopo un contrasto con Lafferty. Nei tre minuti di recupero spazio anche a Vitiello che rientra dopo tanti mesi di assenza dai campi da gioco, poi il triplice fischio che sancisce la vittoria del Palermo che sale a 45 in classifica e inizia la fuga verso la serie A.

LE PAGELLE DEL PALERMO

IACHINI: “BELLA VITTORIA”