Brutta prestazione del Palermo al Tardini di Parma. La squadra di Iachini esce infatti sconfitta per 1-0 dopo una prestazione opaca. Non riesce dunque il tris ai siciliani, reduci da due vittorie consecutive, che oggi si arrendono a un penalty di Nocerino. Troppo sterile il centrocampo degli ospiti,  orfani di Jajalo e Rigoni. Linea mediana un po’ in affanno oggi, con  Bolzoni e Maresca che non supportano a  dovere gli attaccanti rosanero. La compagine rosa impensierisce Mirante solo nei minuti finali del primo tempo. Bene  il Parma, già virtualmente retrocesso, ma che sta onorando il campionato fino alla fine con risultati sorprendenti.

Iachini si affida al solito 3-5-1-1 e lancia dal primo minuto Ujkani tra i pali, mentre a centrocampo si rivedono Maresca e Bolzoni al posto di Jajalo e Rigoni. Modulo speculare per Donadoni che si affida in avanti a Ghezzal e Coda.

Cronaca. I rosanero giocano sottotono e soffrono gli attacchi avversari. Nei primi trenta minuti Mirante è uno spettatore non pagante. Bene invece il Parma che colpisce una traversa con Coda dai trenta metri. Bello il gesto tecnico dell’attacante gialloblù che per poco non beffa Ujkani. Al 23′ ingenuità di Rispoli che atterra in area Gobbi. L’arbitro decreta il rigore che viene trasfromato dall’ex Antonio Nocerino. Nulla da fare per il portiere Kosovaro che indovina l’angolo me non intercetta la sfera calciata con violenza dal centrocampista partenopeo.

I rosanero si svegliano solo negli ultimi dieci minuti della frazione. Sono tre le palle gol capitate agli uomini di Iachini che però non pervengono al pari solo per una questione di centimetri. La prima occasione capita a Lazaar che si fa ipnotizzare da Mirante, poi ci prova Chochev, smarcato ottimamente da Vazquez, ma il tiro del bulgaro viene stoppato sulla linea di porta da Ghezzal; infine El Mudo ci prova con un tiro al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo con la sfera che lambisce il palo alla destra di Mirante.

Nella ripresa tanta noia e poche azioni da gol. Iachini prova a dare una scossa inserendo Belotti e Quaison, ma la musica non cambia ed è sempre il Parma a rendersi pericolo in contropiede. Jorquera infatti ha la sfera del 2-0 ma un gran riflesso di Ujkani nega il raddoppio agli emiliani.

Nei cinque minuti di recuper il Palermo colleziona punizioni e angoli, ma le avanzate rosanero si infrangono sulla coriacea difesa eretta da Donadoni. Al Tardini di Parma termina 1-0 con i rosanero che restano a quota 41 in classifica.