I finanzieri hanno sequestrato a Palermo un deposito di bombole di gas che si trovava tra le abitazioni del quartiere Vergine Maria.

I sigilli sono scattati in un magazzino di 15 metri quadrati dove c’erano 152 bombole per 2 tonnellate di gas. Il deposito illegale si trovava tra edifici residenziali abitati da famiglie che non sapevano del rischio che correvano.

I baschi verdi hanno denunciato, per omessa denuncia di materiale esplodente o infiammabile e per esercizio di attività senza il certificato di prevenzione, un uomo di 58 anni, residente proprio a Vergine Maria.

Alle operazioni hanno partecipato anche i vigili del fuoco e gli uomini della Polizia municipale di Palermo, che hanno riscontrato gli illeciti amministrativi quali la mancanza di agibilità e l’errato accatastamento dell’immobile.