Le Associazioni dei pazienti trapiantati sono scese in piazza a sostegno dell’Ismett di Palermo. Un sit-in e’ in corso per sollecitare il rinnovo della convenzione tra Regione e Upmc – University of Pittsburgh Medical Center. Il presidio si sta tenendo davanti alla sede dell’Assessorato regionale alla Salute, in piazza Ottavio Ziino, a Palermo.

Il 28 marzo e’ stato firmato, nel corso della riunione convocata dall’assessore regionale per la Salute Lucia Borsellino, il secondo accordo transitorio con l’Ismett per ulteriori 3 mesi “al fine di garantire la regolare prosecuzione delle funzioni dell’Istituto”.

Il presidente Crocetta si è congratulato con l’assessore Borsellino e con il manager del Civico Giovanni Migliore. “Lunedì – ha detto – incontrerò i dirigenti dell’Ismett per ragionare sulla nuova convenzione e cercare un accordo definitivo”.

A causa del prolungarsi delle trattative per il raggiungimento di un accordo tra Upmc, Regione Sicilia e Arnas Civico per la prosecuzione della gestione di Ismett, in prossimità della scadenza della proroga degli accordi gestionali prevista il 31 marzo prossimo, la University of Pittsburgh Medical Center ha inviato la scorsa settimana, in considerazione delle possibili ripercussioni, una lettera al Prefetto di Palermo e per conoscenza all’Assessore per la Salute e al Sindaco di Palermo.

Nella lettera Upmc richiede indicazioni in merito alle modalità di gestione di Ismett, “considerando il carattere di urgenza e emergenza delle cure erogate e a quale titolo, il suo personale possa continuare a fornire la propria opera di cura e amministrazione”.