stefania_munafo

L’arcigay a fianco di Stefania Munafò (Pdl), che martedì scorso ha presentato una mozione contro l’omofobia, invitando il Comune ad intraprendere diverse iniziative a favore dei diritti, di chi viene discriminato a causa delle “diversità”.

Ecco il contenuto del comunicato stampa inviatoci.

Martedì 1 dicembre è stata presentata al comune di Palermo, da parte di Stefania Munafò (PDL), una mozione contro l’omofobia, in cui si chiede al comune di impegnarsi in azioni concrete contro le violenze e le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere.

In particolare, la mozione, sollecita:
– la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione;
– la costituzione di un Osservatorio tra istituzioni, forze dell’ordine e associazioni per l’analisi, la sensibilizzazione, la formazione e l’adozione di azioni concrete;
– l’adesione alla rete Ready – Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni contro le discriminazioni per  orientamento sessuale e identità di genere.

Secondo il rapporto Omofobia di Arcigay, nel 2008 l’omofobia e la transfobia hanno portato in Italia a nove omicidi, quarantacinque aggressioni e violenze, sette estorsioni, oltre che a casi di bullismo, atti vandalici ed a numerosi altri episodi di intolleranza e sopraffazione. E la tendenza per il 2009 è in grave aumento.

In un contesto in cui le persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali) vengono discriminate, uccise, licenziate, allontanate dalle famiglie, stuprate, relegate ai margini, la presentazione della mozione rappresenta un passo importante per l’affermazione dei diritti civili. È la prima volta che a Palermo viene realizzata un’iniziativa di questo tipo.

I contenuti della mozione, l’iter per la sua approvazione e il piano d’azione contro l’omofobia verranno presentati venerdì alle 17.00 a Palazzo delle Aquile, nel corso dell’assemblea cittadina “La vera malattia è l’omofobia“, convocata dal coordinamento Stop Omofobia, alla presenza di esponenti di confindustria, confcommercio, sindacati, magistratura, forze politiche, associazioni LGBT etc.