Un venditore ambulante di origine bengalese è stato arrestati dai carabinieri di Messina con l’accusa di aver palpeggiato alcuni bambini, sul litorale tirrenico della città dello Stretto.

Nella tarda serata di ieri i militari, a seguito di una segnalazione riguardante un sospetto caso di molestia su minorenni, hanno fermato l’uomo, di 32 anni, nel villaggio di San Saba.

Dalle indagini è emerso che il bengalese si sarebbe soffermato all’interno di un piccolo parco giochi in compagnia di alcuni ragazzini, rivolgendo loro attenzioni morbose e palpeggiamenti.

Tali atteggiamenti avrebbero però suscitato la reazione dei minori, che hanno richiamato l’attenzione dei genitori, poco distanti. L’uomo è stato subito rintracciato ed arrestato con l’accusa di atti sessuali su minore.