“Io ieri sera ho pianto quando ho visto quelle scene perché, sinceramente, si rimane colpiti. Noi speriamo che si possa fare qualcosa pero’ e’ chiaro che di fronte agli atti cosi’ crudeli, cosi’ terribili io credo che noi abbiamo il dovere di difenderci e di difendere la sicurezza dei cittadini perche’ noi siamo pronti, tutti aperti all’accoglienza pero’ nei confronti dei violenti bisogna dimostrare quella severita’ e quella durezza che in questi casi si richiede’’.

Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Cricetta parlando con i giornalisti a Catania commentando gli attentati di Parigi.

“Credo – ha aggiunto Crocetta – che qualcosa di profondo sia cambiato. Cosi’ come dopo l’11 settembre e’ cambiato qualcosa, credo che anche dopo gli attentati di Parigi qualcosa cambiera’ nella politica internazionale. Però l’Occidente rifletta anche sugli errori militari che ha fatto in Medio Oriente che hanno scatenato anche queste questioni’’.

“Io penso alle occasioni perdute – ha concluso Crocetta – che abbiamo in questo momento. Vengo da Tunisi da poco, stiamo lavorando per un accordo tipo Baviera-Tunisia di cooperazzione economica approfittando del nostro statuto speciale. Entro questo mese chiuderemo alcuni contratti di imprenditori siciliani con il Qatar. Abbiamo possibilita’ enormi in Libia pero’ la situazione di instabilita’ economica sicuramente la paga tutta la Sicilia’’.

(foto Twitter)