I carabinieri hanno arrestato Antonio Bonomo 35 anni per coltivazione di marijuana. I militari hanno trovato in un magazzino sotterraneo a Partinico (Pa) una vecchia cisterna trasformata in serra con 64 piante di marijuana che, una volta immesse sul mercato, avrebbero fruttato diverse migliaia di euro.

GUARDA LE FOTO

La cisterna un tempo era utilizzata per la produzione illegale di acquavite. La piantagione era stata messa su con cura e allestita, per sfuggire ad eventuali controlli, in un locale sotterraneo al quale si accedeva dal pavimento tramite una botola.

Le piante crescevano rigogliose perché oltre ad essere costantemente annaffiate, potevano fruire anche di un sistema di areazione e illuminazione artificiale, che sarebbe servito per alimentare la crescita degli arbusti.