I carabinieri hanno arrestato Francesco Di Falco, 39 anni, per furto di energia, nella sua pescheria a Partinico.

I militari nel corso di un controllo con i tecnici dell’Enel hanno constatato che nel contatore sarebbe stato piazzato un magnete che faceva risparmiare il 78% di energia consumata. Di Falco è stato condotto agli arresti domiciliari.

Nel corso della direttissima il giudice del Tribunale di Palermo ha convalidato l’arresto e condannato il commerciante a 8 mesi di reclusione la pena è stata sospesa e l’uomo è stato rimesso in libertà.