“Cui prodest? Ci sarebbe da chiedersi. Perché creare lacerazioni interne al Popolo della Libertà, mettendo all’indice Angelino Alfano e coloro che hanno lavorato e continuano a lavorare per creare un’area moderata alla quale milioni di cittadini possano fare riferimento?”

A dichiararlo è Dore Misuraca, deputato del Pdl e coordinatore del partito in Sicilia. “ Questo è il momento di aggregare e costruire e non di creare fratture interne. Occorre essere uniti, fare fronte comune per formare un’alternativa politica valida, in modo da poter consentire al Paese di uscire dalla recessione, proponendo azioni di governo in grado di rilanciare l’economia”.

“Non possiamo, assolutamente – conclude – sottovalutare i continui attacchi da parte degli avversari politici che, in queste ore più che mai, vogliono liquidare i nostri vent’anni di storia politica, con un voto che sancisce l’inagibilità politica del nostro Leader, il Presidente Silvio Berlusconi”.