Sono giunte numerose segnalazioni nelle scorse ore sulla costruzione di un presunto percorso per fuoristrada presso la riviera Cammarana a Scoglitti, poco prima della foce del fiume Ippari.

GUARDA LE FOTO

La zona è di rilevante interesse storico in quanto si trova proprio all’interno del sito archeologico di Kamarina, fra i più importanti della Sicilia, e costituisce un prezioso patrimonio di archeologia terrestre e sottomarina, grazie alle rovine ed ai numerosi reperti archeologici rinvenuti e custoditi nel vicino museo regionale.

“Varie fotografie scattate dai passanti, – denuncia la deputata del Movimento 5 Stelle Vanessa Ferreri – hanno documentato l’abbattimento delle caratteristiche dune di sabbia, con relativa distruzione della flora ivi insistente, per l’inserimento delle strutture tipiche di un tracciato automobilistico”.

“Pur gravando il tracciato su un probabile terreno di proprietà privata, – continua la parlamentare Cinquestelle – ci si è chiesti se la zona fosse interessata da vincoli paesaggistici e se gli organizzatori della manifestazione fossero in possesso delle dovute autorizzazioni. Contattati la Soprintendenza dei beni culturali di Ragusa e il Comando della polizia municipale di Vittoria affinché facessero i dovuti accertamenti, nella tarda serata di ieri ci comunicavano che, dopo un sopralluogo, si era proceduto alla sospensione dei lavori e alla convocazione in caserma degli organizzatori per essere identificati e diffidati”.

In conclusione, così la deputata Ferreri: “Grazie alla collaborazione di cittadini ed istituzioni si è riusciti a bloccare, almeno per questa volta, un potenziale scempio di un territorio fondamentale per il turismo della nostra terra, già da anni a rischio frantumi per l’azione delle mareggiate e delle piogge”.