Periferia, sport e integrazione. L’associazione Primavera onlus e la società sportiva Catania Calcio a5 insieme per Librino. Al Palanitta, la struttura sportiva nel quartiere periferico di Catania, è stata presentata la nuova stagione agonistica della squadra rossazzurra che milita in serie A2.

A fare gli onori di casa sono stati il presidente di ‘Primavera onlus’ Ernesto Calogero e il presidente del Librino Calcio a 5’ Antonio Marletta e da Lorenzo Leone

Il nuovo progetto per i giovani di Librino coinvolgerà tanti ragazzi del quartiere e in particolare quelli che giornalmente frequentavano il centro diurno ‘Primavera’. Un percorso di sport e formazione, ma soprattutto di integrazione tra la periferia e la Città.

Nel Progetto sono coinvolte la VI Municipalità, le scuole Dusmet-Doria, con il dirigente scolastico Vincenzo Costanzo e l’istituto “Fontanarossa” con il dirigente Concetta Tumminia.

Per Ernesto Calogero: “L’avvio di questo importante progetto che farà parlare, ancora una volta, in termini positivi del quartiere di Librino, risultato possibile soltanto grazie alla sinergia tra associazione, società sportiva, municipalità e strutture scolastiche”.

L’inno ‘Quelli del ’46’ del cantautore catanese Antonio Monforte ha preceduto l’ingresso dei giocatori del Catania Calcio a 5. La grinta e la rabbia agonistica oggi hanno lasciato spazio all’emozione, visibile nei volti degli atleti che sabato 4 ottobre (in trasferta contro il Cogianco) inizieranno la loro avventura nel campionato di serie A2 per la seconda stagione consecutiva. La squadra e lo staff tecnico sono stati accolti dai calorosi applausi del pubblico del Palanitta. Diversi i temi trattati,  tutti caratterizzati da un comune denominatore: il bene del quartiere di Librino.