Un venditore ambulante di Niscemi, Filippo Rizzo, di 54 anni, è stato arrestato a Comiso dai carabinieri della compagnia di Vittoria perché da tempo avrebbe perseguitato una casalinga di Comiso e il marito.

Posto agli arresti domiciliari, deve rispondere di atti persecutori e di danneggiamento aggravato. Secondo quanto accertato, l’uomo avrebbe cominciato nel 2014 con apprezzamenti nei confronti della donna, presto tramutatisi in molestie e minacce, anche telefoniche, persino nel cuore della notte e con frasi intimidatorie inviate via sms o postate su Facebook.

Il venditore avrebbe anche pedinato la casalinga e danneggiato l’auto che usavano lei e il marito. Rizzo è stato bloccato dai carabinieri mentre si stava allontanando con il proprio furgone da un negozio del centro di Comiso, dove si sarebbe recato con l’intento di pedinare la casalinga e di insultarla pubblicamente.