Procede a grandi passi l’installazione della nuova seggiovia che sostituisce i vecchi impianti di risalita di Piano Battaglia, località sciistica sulle Madonie che da tempo aveva ‘perso’ proprio gli impianti.

E’ stato un elicottero superpuma a mettere in posa stamani i dieci piloni della nuova seggiovia. una operazione che si è protratta per tutta la mattina sotto gli occhi di numerosi appassionati e frequentatori di Piano Battaglia a iniziare dal Comitato che ha seguito l’intera vicenda.

GUARDA LE FOTO 

L’elicottero ha effettuato circa 30 rotazioni. Con la messa in posa dei piloni si può procedere verso la definizione degli impiantic he dovrebbero entrare in funzione il 12 dicembre.

Gli impianti, completamente rinnovati, saranno costituiti da uno skilift e una seggiovia che daranno accesso alle quattro piste di discesa: Marmotta, Scoiattolo, Sparviero e Mollica, quest’ultima intestata ad uno dei ‘pionieri’ di Piano Battaglia. Il completamento dei lavori, finanziati per l’85% dalla Regione siciliana e per il restante 15% mediante concorso di risorse di soggetti privati, hanno rischiato di arenarsi per effetto della cancellazione delle province regionali. Proprio la Provincia di Palermo era, infatti, l’ente che dava in gestione gli impianti fino alla loro precedente conformazione.

Da dicembre, dunque, ritorna la stagione sciistica anche nella Sicilia occidentale. Ora si attendono le promesse due macchine da pista necessarie a tenere ‘a posto’ la neve sulle piste e operare le necessarie manutenzione sperando che Piano Battaglia possa tornare ad essere ilc entro attrattivo che era proprio negli anni fra ’70 e ’80