Il Tribunale di Caltanissetta ha assolto per non avere commesso il fatto Loreto Castiglione, 33 anni, di Vallelunga Pratameno dall’accusa di avere realizzato una grossa piantagione di oltre mille piantine di marijuana nelle campagne tra Villalba e Vallelunga.

E’ passata la tesi avanzata dall’avvocato difensore Danilo Tipo, il quale ha sostenuto l’assenza di riscontri al fatto che fosse proprio Castiglione, figlio del presunto affiliato alla cosca mafiosa di Vallelunga Giuseppe Castiglione, a mettere sù la piantagione.

La difesa ha infatti sostenuto che l’imputato si recava spesso in quella zona perché possedeva un ovile a breve distanza dalla stessa piantagione. Il pm Elena Caruso aveva chiesto la condanna a 4 anni e 6 mesi.