Un tunisino di 52 anni, F. A., è stato arrestato dai carabinieri a Campobello di Mazara per maltrattamenti in famiglia. L’uomo è stato sorpreso dai militari a picchiare la moglie al culmine di una violenta lite in casa.

La donna è finita in ospedale per le ferite riportate, guaribili in 4 giorni. Dopo la convalida dell’arresto da parte dell’autorità giudiziaria di Marsala, al cinquantaduenne sono stati imposti l’allontanamento della casa familiare e il divieto di dimora nel comune di Campobello.

Per atti persecutori è stato arrestato dai carabinieri anche un altro tunisino di 31 anni, R. S., residente sempre a Campobello. Era già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, e ora il Tribunale di Catania ha disposto la custodia domiciliare.