Dalla prossima settimana la polizia municipale intensificherà i controlli di street control a Palermo. Lo annuncia il vice comandante Luigi Galatioto: “Sono stati predisposti dei percorsi più brevi per intensificare l’intervallo dei pattugliamenti. In alcune strade sarà monitorata soprattutto la doppia fila, per favorire la fluidificazione del traffico e per ridurre i livelli di inquinamento dei veicoli, provocati dal continuo ricorso agli stop ed alle ripartenze”.

Le strade interessate ai controlli sono contenute nelle seguenti aree: Tukory-Pisacane-Perez-Oreto; Sciuti-Terrasanta-Cusmano; Marchese di Villabianca-Marchese di Roccaforte-Don Bosco-Sampolo; Strasburgo-Restivo-Ausonia-De Gasperi.

L’occhio di quattro telecamere installate su altrettanto pattuglie, nei vari turni di servizio, vigilerà sul rispetto della sosta in generale, ma soprattutto sanzionerà la sosta in doppia fila.

Con particolare attenzione nei confronti della sosta “cronica” – conclude il vicecomandante e dirigente dei servizi di mobilità – cioè alle auto parcheggiate in modo permanente in doppia fila, vicino l’ufficio o il negozio da chi vi lavora. Un malcostume che va eliminato”.

Relativamente allo smog in città, il sindaco Leoluca Orlando ha affermato: “Ho già chiesto agli uffici competenti di avere relazioni aggiornate sulla situazione dell’inquinamento ambientale in città e sulle iniziative che sono state adottate o che sono in procinto di partire”.

Il sindaco ha anche disposto che si continui a tenere informato il ministero dell’Ambiente e rende noto che invierà “una relazione aggiornata perché, come è avvenuto in passato, il ministro valuti se ricorrono le condizioni per assegnare al sindaco poteri commissariali per affrontare la situazione del traffico e per accelerare i necessari interventi strutturali e, eventualmente, emergenziali”.

Nel frattempo, la polizia municipale è stata sollecitata dal sindaco a intensificare i controlli e le sanzioni per chi non rispetta, ad esempio, la normativa sulle targhe alterne.