Torna in Sicilia il trio psycho post rock e paillettes.

L’1 agosto salgono sulle montagne suggestive di Caltabellotta, per il Dedalo, il festival della musica invisibile, che richiamerà artisti da tutta Italia, e poi il 6 e il 7 scendono a valle per approdare sulla spiaggia di Licata.

Ecco le prime tre date siciliane del mese di agosto per i Pivirama, creatura sonica della songwriter siciliana di nascita e romana di adozione Raffaella Daino. Tappe di un mini tour che dopo una serie di date nella Capitale li ha portati a suonare in giro in diverse città del Lazio e della Sicilia e con un minitour in radio e tv culminato a giugno nello showcase in diretta su Radio1 Rai nel programma Stereonotte.

Reduci dalla la vittoria del premio della critica “Next Gen”, nel festival internazionale Music Think Tank, assegnato da Steve Zuckerman (produttore che ha vinto 2 grammy con il disco Les Paul and Friends con Keith Richards, Sting ed Eric Clapton) i Pivirama hanno all’attivo due dischi COSA SEMBRA del 2005 e IN MY MIND sbarcato nel 2009 negli Usa con Renaissance Records e uscito anche in Italia con Udu Records.

Sperimentazione e ricerca sonora nella musica dei Pivirama, un sound che XL di Repubblica ha definito dalle “atmosfere psicotico/psichedeliche da 4,48 del mattino con pezzi riuscitissimi” e Radio 1 RAI “un rock sperimentale di grande impatto sonoro ed emotivo, un electro-underground intrigantemente bello” .

Psycho post rock e paillettes – dice Raffa x descrivere la sua musica – un ponte virtuale tra la psichedelia ’70’s e il post rock del nuovo secolo. Atmosfere che sembrano arrivare da un nord lontano ma che inevitabilmente sono riscaldate dalla nostra mediterraneità.

Nel decimo anniversario di un progetto che li ha visti partecipare a tanti concerti e festival come il recente Lady Rock della Provincia di Roma o il Demo Lady Award di Radio 1 Rai in apertura a Patty Pravo, il Jack Daniels tour di Rock Tv e dividendo il palco con artisti come Afterhours, Africa Unite, Giorgio Canali, ora i Pivirama presentano le canzoni dei due album e del terzo disco in cantiere in una veste semi acustica; il post rock elettrico, sperimentale e distorto che ha caratterizzato fin qui il sound della band si fa più soft, intimista e psichedelico. Con Raffa, voce e chitarra, ci saranno Francesco Paquito Bordonaro alle percussioni e Domenico Mistretta alla seconda chitarra.

Dicono di IN MY MIND : “un disco come pochi da consigliare a molti” (EXTRA) dalle “atmosfere psicotico/psichedeliche da 4,48 del mattino, con pezzi riuscitissimi”(XL Repubblica); un disco “elegante, sofisticato, intimo, oscuro e profondo, contenente piccoli gioielli di rock sperimentale” (Artist and Bands) ; un gran disco, una massiccia presenza di psichedelia anni 70, elettronica e post rock moderno, una voce divina e prestazione della band notevolissima…. (Undergroundzine); “Un sexy rock per stupire l’ascoltatore con l’emozione di 9 tracce intrise di singolare sensualità e sicurezza. (Musicalnews); un prodigio di sperimentazione rock” (MusicMap); una voce “sensuale e indisciplinata” che “a volte ti avvolge altre ti violenta, sorprendendoti sempre”(Loudvision) “ Grande impeto e sostanza, voce aspra e suadente: una piccola perla underground “ (AloneMusic).