Rimosso per due volte dal presidente della Regione, Angelo Pizzuto torna adesso presidente del Parco delle Madonie. Lo ha deciso il Consiglio di Giustizia amministrativa che in Sicilia è organo di appello del Tar.

Il Cga ha annullato la decisione del Tribunale amministrativo regionale e ha ordinato la reintegra immediata di Pizzuto al Parco che intanto era stato affidato al commissario Erasmo Quirino.

Il provvedimento arriva al culmine di una complessa vicenda cominciata nel 2013 quando a Pizzuto venne contestata la responsabilità di una missione in Canada non autorizzata dalla Regione. Il manager venne sospeso dall’incarico ma per due volte il provvedimento venne a sua volta sospeso.

Nel 2014 la Regione decise la revoca dell’incarico a Pizzuto al quale veniva contestata una gestione “particolarmente elastica e disinvolta” del Parco delle Madonie. La rimozione era stata confermata dal Tar ma annullata ora dal Cga.

 Pizzuto era difeso dall’avvocato Gaetano Armao e dai colleghi di studio Tiziana Milana e Chiara Castellana