A poche ore dagli sviluppi delle vicenda Eni, non sono mancati attestati di soddisfazione per una vicenda che avrebbe causato la perdita di centinaia di posti di lavoro.

Alle parole dei sindacalisti hanno fatto seguito quelle di Antonello Montante, delegato nazionale di Confindustria per la legalità e presidente degli industriali siciliani “È prevalso – commenta Montante – il grande senso di responsabilità di Eni, dei sindacati e della politica tutta.

Quest’intesa, che mette al centro lavoratori, imprese e innovazione, siamo certi segnerà una svolta nell’avvio di un clima di fiducia che favorisca anche nuovi investimenti, salvaguardando l’occupazione e puntando su aziende sempre più competitive”.