Il Palermo non ha digerito la cocente sconfitta contro il Carpi dopo la conduzione arbitrale di Candussio che ha penalizzato notevolmente i rosanero. Dopo le esternazioni di Zamparini e di Perinetti la società ha fatto seguire alla parole i fatti e attraverso il sito ufficiale “comunica di aver presentato ricorso al Giudice Sportivo Emilio Battaglia in merito alla regolarità dello svolgimento dell’incontro Carpi-Palermo, disputato nella giornata di ieri e valido per la 19^ giornata di campionato”.

Ieri Zamparini, ha dichiarato di aver chiamato il sindaco del paese di origine dell’arbitro che gli avrebbe ricordato di aver licenziato il padre di Candussio. Ma Cristiano Tussi primo cittadino di Bagnaria Arsa nega di aver parlato col patron rosanero. “No – spiega il sindaco al “Messaggero Veneto” – io con Zamparini non ho mai parlato al telefono oggi pomeriggio, nè tantomeno negli ultimi giorni. Aldo Candussio è stimatissimo in paese. Era il capo ufficio tecnico del Comune, dal 2002 è in pensione. In più l’arbitro Candussio è un orgoglio del paese per la sua onestà e serietà”.

sc