“Intollerabile ed insostenibile”. Fp Cgil Sicilia bolla così la mancata designazione dell’assessore alle Autonome locali e alla Funzione pubblica e annuncia una manifestazione di protesta in quell’assessorato per giovedì 19 novembre.

“Anche ieri, nel giorno di presentazione del nuovo governo all’ARS – dicono Michele Palazzotto e Enzo Abbinanti, rispettivamente segretario generale e componente della segreteria regionale di Fp Cgil – il nodo di chi dovrà gestire l’assessorato non è stato sciolto. Un atteggiamento intollerabile e insostenibile legato a questioni di spartizione di poltrone che lascia ancora una volta in sospeso le gravi questioni che riguardano questo assessorato: dalla stabilizzazione dei precari alle risorse per gli enti locali e per gli enti regionali, alla riorganizzazione della Regione, al riordino delle ex province e di altri enti come Iacp e Ipab”. A Palermo a lanciare l’allarme sul Pubblico Impiego dell’isola, arriverà per l’occasione anche il segretario nazionale di Fp Cgil Federico Bozzanca.

“Il tempo è abbondantemente scaduto – dicono Palazzotto e Abbinanti – e la vicenda del rimpasto ha dimostrato in maniera palese che nessuno vuole gestire politicamente le vertenze sul tappeto. Gli interessi dei partiti si sono concentrati su altri assessorati più spendibili sul piano del consenso elettorale senza nessuna volontà politica di affrontare le questioni che attengono al pubblico impiego siciliano e che rischiano di trasformarsi in una bomba sociale”. E avvertono: “L’iniziativa del 19 è un primo passo a cui seguiranno altre iniziative unitarie con Cisl e Uil”.