I ragazzi tra i 15 e 22 anni residenti in Italia e all’estero avranno tempo fino al 15 gennaio 2016 per presentare il loro racconto. Il 29 aprile a Verona la Selezione della Cinquina finalista.

Ha preso il via la 21sima edizione del Campiello Giovani, il concorso letterario dedicato ai ragazzi di età compresa fra i 15 e i 22 anni residenti in Italia e all’estero, istituito dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto. L’obiettivo del Premio è promuovere la lettura e la scrittura tra i giovani e nelle scuole e aiutare gli aspiranti scrittori a trovare una prima opportunità per far emergere il loro talento. Il 15 gennaio 2016 è il termine ultimo per poter partecipare all’edizione 2016.

I prossimi appuntamenti si svolgeranno il 25 novembre al liceo Beccaria di Milano, il 30 novembre a Caltanissetta, il 1 dicembre a Riesi (Caltanissetta) ed entro l’anno sono previsti altri incontri.

I racconti inviati per la prima fase del concorso saranno esaminati dalla Giuria di Selezione, la quale entro il 15 marzo 2016 selezionerà i 25 elaborati che accederanno alla fase successiva del concorso. La Giuria è nominata dal Comitato di Gestione del Premio Campiello e composta dai vincitori e dai finalisti delle passate edizioni, dal vincitore delle Olimpiadi di Italiano del Ministero dell’Istruzione 2015 e da lettori di case editrici.

I 25 racconti semifinalisti saranno valutati dal Comitato Tecnico – composto da specialisti di letteratura moderna contemporanea designati dal Comitato di Gestione – che avrà il compito di selezionare i 5 racconti finalisti. Il loro annuncio avverrà il 29 aprile 2016 a Verona nel corso di un evento pubblico, mentre il vincitore assoluto verrà scelto dalla Giuria dei Letterati del Premio Campiello e premiato nel corso delle serate conclusive del Premio.

Il vincitore del Campiello Giovani si aggiudica una vacanza-studio di due settimane in un Paese Europeo. I finalisti hanno invece diritto a una dotazione di libri e ad un invito alla cerimonia di premiazione del Premio Campiello. Le cinque opere finaliste saranno raccolte in una collana realizzata a cura della Fondazione Il Campiello. Inoltre le singole scuole possono scegliere se assegnare dei crediti formativi agli studenti partecipanti al concorso.

Il Campiello Giovani si avvale del patrocinio e della collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, della collaborazione dell’Associazione Nazionale dei Dirigenti e delle Alte Professionalità della Scuola, delle Olimpiadi di Italiano del Ministero dell’Istruzione, della rete dei Giovani Imprenditori di Confindustria, oltre a beneficiare del costruttivo interesse di molti presidi e docenti delle scuole.