Sono stati circa diecimila i votanti in tutta la Sicilia per le primarie di Fratelli d’Italia, il partito fondato da Guido Crosetto, Giorgia Meloni e Ignazio La Russa. Sono stati eletti i “grandi elettori” che parteciperanno al primo Congresso  nazionale, previsto a Fiuggi l’8 e 9 marzo.

In Sicilia orientale  (Messina, Catania, Siracusa, Ragusa ed Enna) i più votati sono risultati: Sandro Pappalardo, di  Biancavilla (Catania) , 1120 voti; Carmen  Bruno, 567, di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina); Giuseppe Sottile, 562, di  Barcellona Pozzo di Gotto; Giuliana Salamone, di Ragalna (Catania), 457 preferenze e  Melania  La Spada, 432 voti, di Barcellona Pozzo di Gotto. Sandro Pappalardo è il “grande elettore” più votato in Sicilia.

“Quasi 250.000 elettori in tutta Italia, 10.000 in Sicilia – ha detto Sandro Pappalardo, uno dei coordinatore regionali di FdI – tra i quali tantissimi giovani e donne che, con Fratelli d’Italia, stanno scoprendo, o riscoprendo, l’impegno politico con passione, come volontariato, su programmi chiari e scelte decise. Lo sforzo organizzativo è stato premiato da un entusiasmo e una partecipazione che sono andati oltre le previsioni. Tutti elementi che ci rendono ottimisti per la crescita della destra, perché possa riconquistare il ruolo che merita nel quadro politico nazionale”.

In provincia di Catania i più votati, dopo Pappalardo, sono stati: Giuliana Salamone con 457 voti, Giuseppe Tomasello 349, Luciano Zuccarello 309,  Salvatore Di Marzo 284.